martedì 5 febbraio 2008

[NonFood]

Oggi parliamo di cibo. Anzi, di non-cibo.
Torno a occuparmi di quel sordido fenomeno adolescenziale chiamato pro ana.

L'altro giorno, bazzicando nel web, mi trovo davanti uno di questi siti pro non mangio niente, battezzato da qualche ossuta microcefala senza speranza.

Nel decalogo della perfetta anoressica leggo: bevi acqua ghiacciata, così il tuo corpo brucerà calorie per scaldarsi. Scusa eh, collezionista di ossa, ma che cazzo vai dicendo. La variazione di temperatura potrebbe anche provocarti un blocco della circolazione sanguigna a livello dei capillari intestinali... e a quel punto... AH! Un'asse da stiro in meno che vaga per il pianeta. Che peccato.

Va bene.

Oltre a questa magnifica manifestazione di acume, leggo: lavati i denti spesso, così ti passa la voglia di mangiare. ... Assolutamente incommentabile. Potrei al massimo consigliarlo a un fumatore. Ma neanche.. Che cazzate.

Bevi 3 tazze di tè verde al giorno: i suoi anti-ossidanti fanno più bella la pelle. Cocca, non preoccuparti: la tua pelle fa schifo e non c'è rimedio. Non è che il thè verde sia l'antidoto per l'eterna giovinezza. Bisognerebbe anche accompagnarlo col cibo. Sai il cibo? Quella roba che compra tua madre nella speranza che sua figlia si ripigli da questa atrofizzazione cerebrale.
Comunque, care aspiranti a fragili angeli (l'ho sempre detto che l'ambizione è una gran cosa..), andate a trascinare le vostre gambine in fabbrica. Magari se smetteste di ingozzarvi di gambi di sedano, potreste riuscire a riprendere un contatto decente con la realtà.
[img: slurp ^_^)

9 commenti:

ekeka.z ha detto...

ecco. uno dei perché mi sei sempre piaciuta. slurp: se oltre la foto, hai fatto pure il resto: i miei complimenti!

La Paranoica ha detto...

No, io mi sono limitata a sbafarmeli ;)

Sara ha detto...

Capito x caso su questo blog ma forse di caso non si tratta visto il tema di cui parli.
Resto esterrefatta da espressioni come "microcefale senza speranza"..Chiariamo una cosa vista la tua palese ignoranza in merito:l'anoressia è una malattia GRAVE,è uno squarcio nell'anima che si ripercuote sul corpo.Troppe sono le cause che vi sono dietro a questa MALATTIA(noto che non usi mai questo termine,ti spaventa x caso?).Non si diventa anoressiche x emulare le veline alla Tv,c'è qualcosa di profondo sotto,di abissale che non si vede a occhio nudo.
Ora,non credo che esista il manuale della perfetta anoressica,o meglio,mi rifiuto di crederlo.Esistono senz'altro diete sbilanciate da un punto di vista nutrizionale..
vado avanti a leggere il tuo post e resto schifata da TUE frasi come "un asse da stiro in meno"...premesso che nel nostro Paese esiste la libertà di parola e di espressione,credo che gettare FANGO su una problematica serissima come l'anoressia sia da persone piccole piccole oltre che ignoranti...
Ti sogneresti mai di prendere x i fondelli un malato terminale di tumore???NO?!?E perchè?!
Vedo che nel tuo blog c'è la moderazione dei commenti,anche se tu non ti moderi certo nei giudizi...Spero pubblicherai il mio pensiero,x la stessa legge italiana che ti permette di scrivere i tuoi su questo blog.

Sara

La Paranoica ha detto...

Guarda Sara, ho letto le prime tre righe del tuo commento, dopodichè ho smesso.
Non hai capito un cavolo del post, come tutte le persone che leggono senza pensare.
Non me la prendo con le anoressiche. Me la prendo con quelle poverine che non sono anoressiche ma sognano di diventarle per essere più belle.
E uso il termine "poverine" perchè oggi sono di buon umore.

Sara ha detto...

Ho capito,ho capito quello che intendevi dire e semmai esista sto manuale,su una cosa hai ragione:é da folli.
Ho usato toni forti sul tuo blog e me ne scuso perchè non è il mio genere di comportamento, perchè magari inconsapevolmente,hai insultato una categoria di persone che soffrono e alcune muoiono anche.A parer mio,c'erano termini offensivi che colpivano in senso lato le anoressiche...a prescindere dai "manuali". Resta di fatto che esponendo i propri pensieri e usando termini forti sul web,può capitare di essere oggetto di critiche o complimenti,tutto qui. Io ti ho espresso ciò che mi è arrivato,così d'impatto..
Resta cmq un mio parere.

La Paranoica ha detto...

Mi scuos per i termini che colpivano in senso lato le anoressiche: non ce l'ho assolutamente con loro...
E' che tutto questo pro ana mi fa veramente incazzare. Appunto perchè c'è gente che, di anoressia, muore.

Anonimo ha detto...

Seguo il tuo blog da un pò e la penso esattamente come te. Sono consapevole di quanto sia doloroso e difficile vivere con l'annoressie, so che è una malattia. M andarsela a cercare è ciò che fa la differenza. Navigare su internet e trovare con una facilità spaventosa come ammalarsi. Non difendiamo queste cose, non tolleriamole. Non è giusto leggere queste idiozie, proprio perchè si tratta di una malattia e le cretine che si danno consigli su come vomitare sono le uniche a non esserne consapevoli. Non credo che i tuoi termini siano troppo forti. Sono realistici. E secondo me si ha il diritto di usarli perchè non è la stessa cosa di deridere un malato terminale. Anzi, credo sia vergognoso paragonare un malato di cancro ad un malato di anoressia che si è documentato su come caderci, mentre le persone che fanno la chemio darebbero tutto per uscire. Un saluto Arianna

La Paranoica ha detto...

Meno male che non sono l'unica allora a pensare che fare di tutto per cadere nell'anoressia sia la cosa più idiota del mondo. Iniziavo a credere che nessuno avrebbe recepito il mio messaggio in maniera corretta...

Anonimo ha detto...

la penso come te.queste adolescenti lese spinte solo dal desiderio di una bellezza vuota incarnata da ottusa magrezza anti salute. tutto basato sull'estetismo. l'emblema di questa società del resto.dio porco