lunedì 5 marzo 2007

[SpringAgain]

Finalmente. La primavera si avvicina e, a dio piacendo, sbocciano i fiori.
Io ci vado a nozze.
Ieri, nella mia passeggiata tra i boschi, mi sono imbattuta in un cinghiale. Sono una fifona: ho girato i tacchi e me ne sono andata. Tra l'altro non credo che i cinghiali siano animali poi così fotogenici. E io non avevo per niente voglia di essere caricata.

Beata prudenza.

La Spears ha tentato il suicidio in clinica. Deve avere un santo in paradiso: non c'è riuscita. Non è per essere malefica, è che francamente me ne frego dei problemi di una venticinquenne miliardaria, che fino all'altro giorno doveva solo pensare a quale colore di scarpe indossare e oggi entra ed esce dalle cliniche più esclusive a seconda di come le gira la luna.

Riservo i miei "poverina" per casi seri. Non per queste boiate da vip.

10 commenti:

Captain's Charisma ha detto...

Che caso...io l'altra sera ho incrociato un capriolo...

La Paranoica ha detto...

Sì, c'erano anche i caprioli qualche metro più in là.. e sono così carini.
Ma il cinghiale proprio no ;)

gg ha detto...

Io non sottovaluterei il caso Britney. Il suo, come quello di un bambino africano per esempio, sono casi limite. In mezzo però, ci sono tutta una serie di casi che sono frutto di questa cultura.

ps.: il cinghiale non sarà bello da vedere, ma da mangiare non c'è paragone... :)

La Paranoica ha detto...

Anche la CNN non ha sottovalutato il caso Britney e ha chiesto a Bono di fare un concerto in suo onore per aiutarla a tirarsi su di morale.

Ovviamente, per tutti gli adolescenti che cercano di uccidersi ogni giono, non sarà mai organizzato un corno di niente.

Potere dei soldi.

*GUNNIE* ha detto...

Citando il caso della Spears ci viene da domandarci se soldi e successo sono davvero invidiabili quando non si arriva a gestirli, nonchè fino a che punto sono gestibili per non dare alla testa. La risposta non la posso conoscere dato il mio conto in banca..ma non so quanto dispiacermene!

www.lb-liberamente.blogspot.com

Alberto ha detto...

infatti, hai perfettamente ragione.. alla fine si scopre sempre che l'80% delle scenette è dipeso da motivi pubblicitari. tra qualche mesi si griderà al ritorno della Spears, stiamone certi.

La Paranoica ha detto...

Sono discretamente contenta di non essere una plurimiliardaria scriteriata ed esaurita.
Certo, devo sempre farmi i conti in tasca, ma almeno quando avrò dei figli potranno contare su di me e non dovrò mandarli a Las Vegas col papi imbecille di turno.

Davide ha detto...

Beh, se minacciare di buttarsi giù dal letto o di spararsi con una pistola ad acqua è un tentativo di suicidio, allora le cose si fanno serie.

Mi auguro che sia una trovata pubblicitaria, perché diversamente sarebbe un dramma per lei e un insulto a chi sta male e ne ha tutte le ragioni.

Vi ricordo inoltre che per avere trenta secondi in prima serata su una rete nazionale di una singola nazione si spendono alcuni milioni di euro.

Con questa notizia il mondo è stato contattato a costo zero. Ma nessuno ha dubbi sul fatto che la poverina non abbia a disposizione oltre che assistenza qualificata anche una sufficiente quantità di persone che farebbero di tutto pur di non verderla soffrire.

E' riuscita, come al solito, a farci parlare di lei.

Britney, you know I'm here to help, 24/7 call!

Love,
d.

Tommaso ha detto...

beh dai, tra cinghiali e britney non passa tanta differenze ormai ;)

La Paranoica ha detto...

Davide ---> Sicuramente è una trovata pubblicitaria.
Trovo la cosa discretamente squallida, ma devo dire che le star agli sgoccioli hanno un'inventiva notevole...

Tommaso ---> Maschio crudele... muahahahahah