venerdì 2 febbraio 2007

[Dogs]

Quando torno a casa, passo sempre davanti a un cortile. In quel cortile c'è sempre un povero cane legato alla sua cuccia, con lo sguardo avvilito e il pelo sporco. Un cagnolino carino, di quelli col pelo coi ricciolini. Ora io dico, ma perchè non ti compri una scatola di lombrichi se ti senti solo? Perchè devi costringere il tuo cane a tritarsi le palle 24 ore su 24 pensando che il suo padrone è un cazzone e non trova neanche il tempo di portarlo a fare due passi?
Io non capisco perchè certi padroni non fanno qualcosa per il loro cervellino atrofizzato.
Ma, a proposito di animali più o meno intelligenti, parliamo d'altro... per esempio... La lettera di Veronica Lario. Insomma, siamo alle prese con una donna che inizia a fare due conti con la forza di gravità (e già questo, milioni o non milioni di euro, è abbastanza frustrante) e ha il marito che fa il farfallone in diretta tv con le soubrette. Ma per forza che esige delle scuse. Ma per forza che una si incazza dopo 27 anni di matrimonio e sente quel nano di suo marito flirtare con una gallina in gonnella e reggiseno. Noi stiamo tanto qui a opinioneggiare a destra e a manca (scusate il neologismo), a dire che queste cose non si rendono pubbliche, che non è il modo di risolvere le questioni private e bla bla bla, ma sono sicura che se fosse capitato a una di voi, altro che diplomazia. Gli avreste sfondato un vassoio sul muso con la grazia di una elefantessa.
la Lario sì che è una signora.
E lui le scuse gliele ha fatte. A tempo di record. Non ha capito un cavolo riguardo al senso della lettera della moglie, come tutti gli uomini che si trovano di fronte ad una sfuriata composta e pensata, ma almeno s'è spremuto le piccole meningi per partorire due righe sensate.

11 commenti:

gg ha detto...

Ah perchè secondo te Veronica Lario è una signora?

Ah perchè adesso le parole di Berusconi erano sensate?

Dopo ventisette anni di bella vita, si è accorta di aver sposato un nano pelato.

Suvvia! 0_0

La Paranoica ha detto...

Massì dai... come lettera di scuse è anche abbastanza ragionata.
Ma non c'entra niente con quello che intendeva lei..

Tommaso ha detto...

certo però che si dice "chi è causa del suo mal..." ;)

La Paranoica ha detto...

In riferimento ai cani, ai padroni, alla Lario o a Berlusconi? No perchè abbiamo l'imbarazzo della scelta... ;)

Alberto ha detto...

diciamo anche che la Lario ha anche qualche svago in più rispetto ad una normale donna sposata da 27 anni...

La Paranoica ha detto...

Certo.. ma tra uno svago e l'altro trova anche il tempo di lamentarsi del marito scemo ^^
A buon diritto...

Davide ha detto...

Diciamo la verità, i mortali spaccano i piatti in cucina. Questi litigano sulla prima pagina di Repubblica. Possibile che gli italiani non si sentano presi in giro (ma anzi siano anche un po' invidiosi)? Non c'è altro di importante in questo paese, dove la facilità di perdere il lavoro è ormai superiore a quella dei liberalissimi Stati Uniti e la retribuzione è al limite di sussitenza?

Alberto ha detto...

vero vero...

La Paranoica ha detto...

Davide, personalmente non mi sento presa in giro e non sono invidiosa. La Lario ha agito per orgoglio sostanzialmente. Della serie "non mi prendi per il culo davanti a mezza Italia".

E noi, che siamo un popolo così frivolo e distratto, ci divertiamo un sacco a leggere queste bagatelle ;)

Morgan ha detto...

Il libro che stai leggendo è davvero una perla della letteratura mondiale.

Ciao.

La Paranoica ha detto...

Già.
Solo che lo spezzo leggendo altri libri nel frattempo... non mi coinvolge moltissimo.
Credo che lo riprenderò tra qualche tempo...