sabato 14 ottobre 2006

[Maths]

Sarà che la mia demenza a volte raggiunge livelli ineguagliabili, ma io trovo davvero divertente questa storia dei Premi igNobel... [ Lo so, devo smettere di bere... ]
Soprattutto per quel che riguarda il premio assegnato per la matematica, mi sono fatta una grassa risata: Nic Svenson e Piers Barnes (Australian Commonwealth Scientific and Research Organization), per aver calcolato il numero di scatti necessari per assicurarsi (o quasi) che nessuna delle persone immortalata in una fotografia di gruppo abbia gli occhi chiusi.
Non è per ribadire ancora una volta il mio odio per questa scienza immonda, ma ho sempre pensato (nella mia ignoranza di persona totalmente negata per i numeri e relative discipline) che le sue applicazioni fossero assolutamente inutili. E infatti... (¬_¬)
Alle superiori ho perso la salute sullo studio di funzioni. Alla maturità avrei ingoiato il foglio della seconda prova pur di non leggere più la consegna del problema. Al primo anno di economia mi sono sentita una menomata mentale perchè non riuscivo a capire che cavolo fosse una matrice.
Il resto è storia...

12 commenti:

Enrico ha detto...

bello.. non conoscevo questa premiazione.. e soprattutto utile
!

La Paranoica ha detto...

Mah... sull'utilità ho qualche dubbio.
Ma è divertente :)

Ti rimando qui per gli altri premi...
http://lasciuralella.blogspot.com/

gg ha detto...

Pecchi un pò di mancanza di onestà intellettuale. I premi igNobel non si assegano solo per la matematica. ;)

Tanto più che non esiste il premio nobel per la matematica, ma bensì la medaglia Fields, assegnata ogni 4 anni. L'unico matematico vincitore di un premio nobel è stato John Nash, a cui è stato assegnato quello per l'economia, per l'applicazione della sua teoria dei giochi in campo economico.(se avessi proseguito economia, lo avresti incontrato).

In realtà i numeri e la matematica, stanno alla base di tutto. (vedi, per esempio, "Pi greco, il teorema del delirio" di Darren Aranofsky)

:)

La Paranoica ha detto...

Gigi come sei pignolo... è_é

Comunque mi segno quel titolo...non si sa mai che in un attimo di annebbiamento delle mie inclinazioni naturali mi venga voglia di leggerlo.. ;)

gg ha detto...

Si, sono pignolo, ma non lo faccio apposta, mi disegnano così! :)

Ehm...è un film... :)

Ofelia ha detto...

E' per questo che, dopo il primo anno di economia, ho deciso di cambiare. Io detesto la matematica. Sarà pure che non ci arrivo: fatto sta che la detesto. Perciò - per questo puro e semplice motivo - non merita affatto di esistere.

DOAM ha detto...

Senza voler nulla togliere alla matematica concordo col tuo pensiero...è pensa che ogni volta che prendevo un tre in questa meravigliosa materia il mio prof mi diceva scuotendo la testa "Loro tu non hai proprio capito nulla, pensa che senza la matemetica non ci sarebbe neppure la musica!" Io continuavo a non capire e a gogolarmi nella mia ignoranza numerica! :) Nice Kisses!

La Paranoica ha detto...

Io invece ammetto la sua esistenza... basta che non venga a rompermi le scatole..

Durante i tg chiudo l'audio delle mie orecchie se sento parlare di numeri...

La Paranoica ha detto...

Doam, ecco perchè non capivo una cippa di solfeggio alle scuole medie O_o

gg ha detto...

Non solo non esisterebbe la musica, ma non esisteremmo nemmeno noi.

I numeri e la matematica, sono alla base dell'esistenza. Lo sanno bene i religiosi, che sul simbolismo numerologico hanno basato le loro fortune.

Se la matematica non esistesse, non potremmo, per esempio, parlare attraverso questo blog.

Matematica imperat!

ps.: ma sono l'unico ad aver completato gli studi di economia? ;)

La Paranoica ha detto...

No, credo che in circolazione ci siano altri folli....

Davide ha detto...

Ciao, sono un altro folle.

Vorrei aggiungere che anche io non amavo la matematica. Neanche adesso la amo, ma mi rendo conto che mi semplifica la vita in certe situazioni.

Ad esempio, se devo andare in un posto, divido la lunghezza del percorso per la velocità del veicolo e prevedo il tempo del viaggio. Fico, no!

Per il resto...

GG, la matematica è ovunque, sta dietro alle cose, anche a internet. Come il motore della tua macchina. Chiuso nel cofano. Non si vede e se si rompe c'è il meccanico. Non è il caso di preoccuparsene troppo. Se non sei un meccanico. :)